Il limite di usura del battistrada delle Gomme Auto

Tenere sotto controllo la usura del battistrada degli pneumatici è essenziale per la sicurezza alla guida e per rispettare la legge (il Codice della Strada)

È necessario controllare la pressione delle gomme almeno una volta al mese ed in caso di viaggi adeguarla al carico dell’auto in base alle indicazioni del libretto di uso e manutenzione. (le conseguenze di una scorretta pressione di gonfiaggio le trovi qui). Ed ogni volta che si controlla la pressione delle gomme è bene anche esaminare lo stato dello pneumatico: non deve presentare tagli o lesioni di fianchi e battistrada e la usura del battistrada deve essere regolare. Altrimenti è venuto il momento di cambiare le gomme.

L’altro elemento da controllare per la sicurezza alla guida, oltre alla pressione delle gomme, è la profondità del battistrada delle gomme auto.

Gli pneumatici nuovi hanno una profondità di battistrada di circa 8-9 mm circa. Questa ovviamente diminuisce progressivamente con l’usura.

Ma quando l’usura del battistrada è tale da dover cambiare le gomme?

La profondità minima consentita dal Codice della Strada è di 1,6 mm. Tuttavia, qualcuno consiglia di cambiare pneumatici quando il battistrada è inferiore a 4 mm.

Non saremo noi a rispondere a questa domanda ma Michelin (maggior produttore di pneumatici del 2020)

In ottica di totale trasparenza con la propria clientela, Michelin ha organizzato un test apposito a maggio 2017.
E questo test non comprendeva solo pneumatici nuovi ed usati (di gamme economiche e premium) prodotti dalla stessa casa, ma anche da competitors. Tutte le gomme erano opportunamente mascherate su fianco per non essere riconoscibili.
I risultati sono stati sorprendenti: c’è stata una differenza tra gli pneumatici nuovi e quelli usati, ma con scostamenti veramente minimi sia sull’asciutto sia sul bagnato. Ovviamente tutto ciò fino al limite degli 1,6 mm di legge: oltre si entra nel mondo delle slick! E la sicurezza alla guide è a grave rischio…

Perché a Michelin premeva effettuare un test del genere sulle gomme?

Per lo stesso motivo per cui a noi preme riferirvelo: cambiare le gomme troppo presto, secondo i dati forniti dalla casa francese, porterebbe a ulteriori 128 milioni di pneumatici utilizzati in Europa e quindi 9 milioni di tonnellate di CO2 in più emesse nell’atmosfera con ulteriori e ingiustificati costi per i consumatori di 6 miliardi di euro l’anno.